Entra a far parte di Kilometro Rosso

Interviste a Sergio Cavalieri dell’Università degli studi di Bergamo

L’Università degli Studi di Bergamo collabora con Kilometro Rosso, l’Istituto Mario Negri e con l’ASST Papa Giovanni XXIII su diversi progetti di ricerca e innovazione che vanno a beneficio di tutto il territorio.
Nelle interviste Sergio Cavalieri, Prorettore delegato al trasferimento tecnologico per l’innovazione e la ricerca dell’Unibg, ci spiega:

(1/3) Come il Centro Italia-Cina al Kilometro Rosso può supportare le imprese interessate al mercato cinese.
(2/3) Su quali progetti di ricerca punteranno per il prossimo futuro.
(3/3) Come l’Università di Bergamo si pone nei confronti della formazione dei giovani e dell’imprenditorialità giovanile.

Il centro di trasferimento tecnologico è un ponte tra Università e mondo delle aziende sui temi della ricerca e dell’innovazione. Il centro Italia-Cina, tra le altre cose, si occupa di iniziative tese a creare punti di contatto, tra mondi e figure, con cui portare beneficio alle aziende italiane.

Uno dei focus per il futuro del centro è la ricerca sulla salute e il benessere delle persone. L’Università vuole porsi come motore d’innovazione e formazione nel territorio, afferma Cavalieri, per creare un Distretto della Salute che coinvolga attori quali parchi scientifici, istituti di ricerca e ospedali.

L’imprenditorialità giovanile, la capacità di alimentare la creazione di nuove idee e fare in modo che queste, grazie alla collaborazione degli attori territoriali, possano avere effettiva realizzazione, richiedono una moltitudine di competenze. L’obietttivo dell’Università di Bergamo non è solo quello di creare figure che possano facilmente inserirsi all’interno del mercato del lavoro, quanto piuttosto il creare figure professionali che possano creare a loro volta posti di lavoro dando vita ad attività imprenditoriali proprie.

Get in touch! Inserisci la tua email e rimani sempre aggiornato.

Resident Partner

Scopri di più
×