Massimo Lentsch

Massimo Lentsch ha voluto intraprendere un’altra nuova avventura su un suolo vulcanico, per dare vita ad una produzione vinicola di nicchia, con caratteristiche uniche di fascino ed eleganza.

È nato un nuovo percorso di studio e di ricerca per la salvaguardia e l’esaltazione di una viticoltura antica, perfettamente armonizzata alle più moderne tecnologie.

L’idea di creare una nuova cantina, completamente immersa nella vigna, con l’intenzione di creare una realtà particolarmente esclusiva di ospitalità, nel comune di Randazzo (Catania), in Contrada Calderara Sottana – Feudo Gabelle, si concretizza alla fine del 2018.

Il territorio dell’Etna è talmente dominante che la cantina e i suoi vigneti ne saranno completamente parte: un’opera di paesaggio”.

Con queste poche parole gli architetti Michele Giannetti e Alessandro dal Piaz hanno sintetizzato il nuovo progetto, dove il rispetto del territorio e dell’ambiente saranno i principi base che troveranno espressione attraverso la valorizzazione delle forme naturali di energia.

La nuova cantina godrà di un sistema di raffrescamento adiabatico grazie all’acqua, alla terra e agli elementi naturali che caratterizzeranno il “cratere verde”: una sorta di giardino arabo ai piedi di un vulcano!

Una torre del vento andrà a creare un sistema di raffrescamento naturale, garantendo umidità e temperatura ideali per l’affinamento dei vini.

Tutto intorno e poco distante della cantina, nuovi e antichi vigneti allevati attraverso il tradizionale sistema ad alberello etneo, coltivati su differenti altitudini e su terreni con diverse caratteristiche, fanno nascere nuovi Rossi, Bianchi e Rosati di eccellenza.

Get in touch! Inserisci la tua email e rimani sempre aggiornato.

Resident Partner

Scopri di più
×